Chi sono

Sono un essere umano con tutta la magia, la profondità e la perfezione che questa definizione contiene.

Sono una persona, una donna, una cittadina, una viaggiatrice, altro paio di milioni di cose e una coach, una Indie Coach per la precisione.

Scommetto che conosci i life coach, i love coach, i business coach, gli spiritual coach, gli angel coach, gli emotional coach e i vattelapesca coach, ma 'sti indie coach non li hai mai sentiti.

Saranno Indiani, ma indiani dell'India o Nativi Americani? Ah ho capito??? Sarà l'ennesima trovata pubblicitaria.

Beh in parte hai ragione. Il nome è evocativo e catturante, lo ammetto.

Ho pensato a definirmi Indie Coach (e ho depositato il marchio.... eh l'ego!) quando facevo la coach perchè non avevo trovato una mia collocazione nel mondo della crescita personale.

E non è un caso che quel progetto di coaching abbia fallito (ha fallito il progetto, non io!); non potevo avere successo portando avanti qualcosa in cui non credevo e che con me aveva funzionato solo in parte.

Mi sono leccata le ferite, ho trovato un lavoro (da 1100 euro al mese, hai letto bene, non ho dimenticato nessuno zero!) e ho osservato cosa succedeva dentro e fuori di me.

Devo ammettere che non è stato facile riconoscere che quasi tutto quello in cui avevo creduto per oltre 25 anni e che avevo sbandierato come coach era una clamorosa minchiata.

Un fondo di verità c'è in alcune tecniche e discipline che ho studiato, ma era il mio approccio ad essere sbagliato.

Approcciavo ogni percorso, sentiero, filosofia o tecnica con l'obiettivo di risolvere il miei problemi.

Sono sempre partita dalla profonda convinzione che in me ci fosse qualcosa di rotto e che per essere felice mi mancava qualcosa che potevo conquistare solo con grande fatica e ferrea disciplina.

Per poi giudicarmi e sentirmi in colpa se non riuscivo a raggiungere l'obiettivo.


Ho trascorso oltre 40 anni accompagnata da questa triste credenza, fino a quando ho capito che ..... "cazzo, sono perfetta e completa e non lo sapevo!"

Perfezione e completezza ovviamente hanno un senso diverso da quello imposto dai social, ma un significato più vero, più profondo e soprattutto più efficace.


Fare > Avere > Essere

Il paradigma più promosso e insegnato.

Dimmi, con te ha funzionato?

Con me no!

Hai bisogno di qualcuno che ti riveli segreti e formule magiche per la ricchezza, la felicità ed il successo?

Eh carissima amica mia, sei proprio nel posto sbagliato.

Ma non ti sarà difficile trovare quello che cerchi.

Google sa sicuramente consigliati un guru o un maestro pronto ad offrirti il corso per svoltare, che vale 5mila euro, ma che SOLO tu e SOLO oggi, per i prossimi 29 secondi, puoi acquistare a 47 euro e sarà tuo per sempre. Clicca dove ti pare per acquistarlo

Pensa che culo, una cosa completamente inutile e tutta tua per sempre.

Una Indie Coach è una voce fuori dal coro. Una pecora nera nel gregge omologato della crescita personale.

Potrei avere migliaia di follower raccontandoti che facendo quello e quello ho ottenuto tutto quello che volevo e che puoi provarci anche tu comprando il mio videocorso; salvo poi farti sentire una merda perchè quello che ti propongo è inutile o irragionevole o insostenibile e, guarda caso, non sei riuscita ad ottenere quello che volevi.

E invece faccio l'impiegata perchè se ti dico che sei perfetta come sei e che puoi essere felice ora, questa cosa non ti piace tantissimo perchè sposta il potere (e la scusa) da dentro a fuori. E perchè ti sembra impossibile poter essere felice nonostante tutto. D'altronde ci hanno bombardato da oltre 30 anni con questa ideologia.